Come ottimizzare Core Web Vital

Quando si parla di Web Core Vital si sta parlando di un insieme di parametri che consentono di ottimizzare l’esperienza dell’utente all’interno di un sito. Secondo Google, ossia il primo motore di ricerca al mondo che stabilisce i parametri di ottimizzazione, è importante tener conto di quali sono le pratiche che il motore di ricerca ritiene virtuose.

Ma quali sono i Web Vital più importanti? Vediamoli nello specifico così da capire come poter effettuare le giuste modifiche al proprio sito e alla propria SEO cls.

  • LCP. Ossia il Largest Contentful Paint è probabilmente il dato più importante dell’intera scala e permette di misurare la velocità di caricamento di una pagina web o di un sito internet. In particolar modo questo parametro misura le prestazioni di caricamento dell’elemento più pesante di una pagina web.
  • FID. Il First Input Delay misura in maniera approfondita la reattività di una pagina rispetto alle scelte operate dagli utenti. Un Fid inferiore ai 100 millisecondi è sinonimo di una pagina in buona salute e che risponde in maniera reattiva alle scelte operate come, per esempio, il click su di un bottone.
  • CLS. Il Cumulative Layout Shift è davvero importantissimo perché permette di misurare la stabilità degli elementi all’interno di una pagina web. Tener conto di questo parametro vuol dire fornire all’utente una grafica impeccabile in ogni momento rendendo fluida la sua esperienza; per essere ritenuto valido e funzionale questo parametro la Google Search console cls deve dare una risposta inferiore allo 0,1.

Webcorevitals: le regole dell’ottimizzazione

Dopo aver capito quali sono i parametri è importante comprendere come ottimizzare il sito, puntando a un migliore design, velocità e funzionalità. Un Core Web Vitals uguale a una performance migliore del sito consente agli utenti di avere un’esperienza di qualità.

  • Le parole chiave per l’ottimizzazione sono quindi:
  • Accelerazione dei tempi di caricamento;
  • Ottimizzazione dei long task che possono far attendere l’utente;
  • Miglioramento della UX per quanto riguarda il caricamento delle immagini embeds: è importante riservare spazi per il caricamento delle immagini
  • Ultima ma essenziale regola dell’ottimizzazione: verificare che i layout di pagina siano Mobile-friendly.

Uno stile che abbia un tono di voce ma che conti su immagini poco pesanti e un design minimale è il miglior compromesso possibile. Per favorire la UX è quindi giusto avvalersi di servizi SEO di professionisti qualificati del settore.